ROMEO

Aiuto in arrivo

tags: drug, bulism, discrimination


Storia

Frammento 1
Romeo viene da una grande città dall’altra parte dell’oceano, è giunto in Italia molto piccolo, per raggiungere i suoi genitori che erano emigrati subito dopo la sua nascita. La situazione in Italia è difficile: per la prima volta vive lontano dai suoi nonni. Romeo trova difficile adattarsi alla nuova vita e l’atmosfera in casa è molto tesa, specialmente perchè suo padre è un uomo violento.

Frammento 2
Quando inizia ad andare a scuola Romeo ha difficoltà a comprendere le lezioni, e anche nelle relazioni con i compagni e gli insegnanti, che non sono il massimo. A causa delle origini di Romeo presto tutti cominciano a vederlo come un cattivo ragazzo e parlano male di lui. Per questa ragione Romeo comincia a frequentare la scuola il meno possibile. Si trova meglio con i ragazzi che vivono nel suo quartiere, che raramente vanno a scuola e passano molto tempo in strada.

Frammento 3
Romeo comincia con i piccoli crimini a scuola. Ruba piccole cose e usa violenza contro ragazzini più piccoli di lui. Insieme ad altri ragazzi gira video degli atti di bullismo e li pubblica su internet.

Frammento 4
La scuola segnala le frequenti assenze di Romeo e le violenze del padre al Tribunale per i minori. Viene aperto un procedimento civile e inizia un’indagine sul suo caso e sulle sue condizioni psico-sociali. Finalmente Romeo entra in contatto con un operatore sociale di nome Paolo.

Frammento 5
Paolo e Romeo cominciano ad avere una buona relazione. Romeo inizia ad aprirsi e le cose vanno bene fino a quando Paolo è costretto a spostarsi su un altro caso e chiude ogni contatto con Romeo. Romeo rifiuta di incontrare altri operatori sociali.
L’indagine psico-sociale si ferma e il Tribunale per i minori non riceve alcuna valutazione sulle condizioni psico-sociali di Romeo.

Frammento 6
Romeo è lasciato solo dai servizi sociali mentre a scuola viene discriminato a causa del suo comportamento, i suoi amici fuori da scuole e i video. In questo clima Romeo smette quasi completamente di andare a scuola e torna ai comportamenti violenti di prima, commettendo piccoli crimini.

Frammento 7
A casa il padre di Romeo diventa sempre più violento con lui. Una notte, durante un forte scontro, Romeo viene violentemente picchiato da suo padre. Romeo scappa di casa.

Frammento 8
Romeo abbandona la scuola e va a vivere in una casa occupata, dove si unisce a un gruppo, una specie di gang, Romeo inizia a usare alcool e droghe. Comincia anche a compiere risse, finchè non rischia di commettere un omicidio!

Frammento 9
Presso il Tribunale per i minori si apre un procedimento civile che inizia un’indagine sulle condizioni psico-sociali di Romeo. Romeo è inviato in una comunità per un periodo di prova, come misura alternativa al carcere.

Frammento 10
In comunità finalmente Romeo viene aiutato. Viene ascoltato dagli assistenti sociali, educatori e psicologi e alla fine del primo periodo, dopo una valutazione psichiatrica, Romeo comincia un nuovo percorso che comprende anche un trattamento medico per curare la dipendenza da sostanze stupefacenti.

Frammento 11
Passa molto tempo nella comunità, durante il quale ristabilisce un contatto con se stesso e con la sua famiglia, si calma e si impegna in nuove attività. Dopo un po’ Romeo sta molto meglio. Viene allora rimandato a vivere con sua madre, che nel frattempo ha divorziato dal padre violento.

Download

ROMEO for Pass-on (editable PDF in ITA)